Giuria competizione internazionale _ sperimentale 2022

Chiara Magri

Coordinatrice e direttrice artistica del corso d’Animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema dalla sua costituzione a Torino nel 2002. Ha cominciato a lavorare in animazione nel 1985 seguendo l’attività culturale, editoriale e formativa di Asifa (sezione italiana di Association Internationale du Film d’Animation), di cui è stata segretaria generale dal 1997 al 2002. Ha curato programmi ed eventi sull’animazione e l’evento internazionale annuale “Incontri Arte Animazione” presso la GAM di Torino (1999-2004). Ha co-diretto le prime ricerche sul settore industriale dell’animazione italiana per RAI e ha scritto per numerose pubblicazioni specializzate, tra cui l’ultimo capitolo della Storia del cinema d’animazione di Gianni Rondolino (Utet, Torino 2004).

Olivier Cotte

Ha lavorato per 15 anni per lungometraggi, pubblicità e cortometraggi. In qualità di storico del cinema d’animazione, ha scritto più di 10 libri fino ad oggi, tra cui un’enciclopedia mondiale, un libro di interviste ai vincitori degli Oscar dell’animazione, un’enciclopedia tecnica, monografie ecc. Collabora con festival di animazione e ha insegnato alla scuola Gobelins, Penninghen e in Cina, Taiwan, Germania ecc. È anche scrittore, drammaturgo e sceneggiatore di fumetti e illustratore.

Annegret Richter

È l’amministratore delegato di AG Animationsfilm, l’Animation Association Germany, vicepresidente di ASIFA International, programmatrice di festival e grande conduttrice di panel. Lavora per festival in tutto il mondo programmando film d’animazione, cortometraggi e documentari. Insegna anche in diverse scuole di cinema e media in Germania e talvolta scrive anche articoli accademici. Annegret ha iniziato la sua carriera come assistente professore presso l’Istituto di studi sulla comunicazione e sui media dell’Università di Lipsia, con particolare attenzione ai documentari animati e ai film ibridi. Successivamente, ha ricoperto la carica di direttore del festival al Festival Internazionale del Cortometraggio di Dresda-Filmfest Dresden e in seguito ha lavorato per molti anni come responsabile del programma di animazione al Festival Internazionale del Documentario e del Film d’Animazione di Lipsia – DOK Leipzig.

Competizione Italiana – Premio Giannalberto Bendazzi 2022

Nico Bonomolo

È nato a Palermo nel 1974. Abbandonata la carriera forense, si dedica a tempo pieno e da autodidatta al disegno, alla pittura e, dal 2008, al cinema di animazione d’autore. Con i suoi cortometraggi ha partecipato a molti dei principali festival internazionali, ottenendo numerosi riconoscimenti, tra i quali, un David di Donatello su due candidature, il Bruce Corwin Award al Festival di Santa Barbara, il Gryphon Award al Gifoni Experience, una candidatura al Nastro d’Argento e una al Globo d’Oro. I suoi due ultimi cortometraggi, Confino e Maestrale, si sono qualificati per ottenere una nomination ai premi Oscar.

Christian Uva

È professore ordinario al DAMS dell’Università Roma Tre dove insegna Cinema italiano e Cinema e tecnologia. Ha scritto numerosi saggi sui rapporti tra cinema, cultura visuale e orizzonte storico-politico nazionale e sulle questioni di natura estetica, produttiva e culturale riguardanti le immagini digitali con particolare riguardo, negli ultimi anni, per l’animazione computerizzata. È fondatore e condirettore della rivista «Cinema e Storia» (Rubbettino) e membro del comitato direttivo de «L’Avventura. International Journal of Italian Film and Media Landscapes» (Il Mulino). Tra i suoi ultimi volumi: Il sistema Pixar (Il Mulino, 2017, Premio Limina della Consulta Universitaria del Cinema), Sergio Leone. Cinema as Political Fable (Oxford University Press, 2020), L’ultima spiaggia. Rive e derive del cinema italiano (Marsilio, 2021, Premio Nicolò Lombardo – Efebo d’Oro) e le curatele Matteo Garrone (Marsilio, 2020) e Le storie del cinema. Dalle origini al digitale (con Vito Zagarrio, Carocci, 2020).

Giulia Conoscenti

Nasce a Palermo e vive circondata dal mare e dal sole fino a quando si trasferisce al nord e conosce la nebbia. Si laurea al corso specialistico di illustrazione all’ISIA di Urbino. Collabora con diversi marchi, come Gucci, Barilla, Zuegg, Rolling Stone, Interni, Primark, Zanotta. Pubblica libri (“La distanza dei pesci”, “13 storie dal cielo”, “In una notte di tempesta”), realizza video musicali, spot pubblicitari, carta da parati. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Siracusa Made Program. Vittima della noia cambia spesso tecnica, utilizzando qualsiasi cosa lasci un segno sul foglio, dagli acrilici ai pennarelli, alle matite fino all’olio da cucina e al caffè.

Giuria competizione AniDoc 2022

Costanza Quatriglio

Regista, sceneggiatrice e Direttrice artistica del CSC Sede Sicilia. Esordisce con il pluripremiato L’isola alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes nel 2003. Due volte Nastro d’Argento per il miglior documentario con Terramatta; nel 2013 e Triangle nel 2014. Nel 2007 Produttrice Creativa della serie tv Un posto al sole. Tra i suoi film documentari presentati nei più prestigiosi festival internazionali e vincitori di importanti premi: Ècosaimale (2000); Il mondo addosso (2006); Il mio cuore umano (2009); Con il fiato sospeso (2013); 87 ore (2015). I suoi film più recenti sono Sembra mio figlio (Locarno 2018 vincitore – tra gli altri – di un Ciak d’Oro); La bambina che non voleva cantare (2021 Film TV) e Trafficante di virus (2021 Amazon Prime).

Joshua Whalen

Regista e direttore artistico di Documentaria, festival del cinema documentario. In Sicilia, sua terra d’origine, realizza i primi lavori, Viaggio a Sud (2014) e Corrispondenze (2016). Nel 2018 produce e firma Voci dal silenzio, un viaggio tra gli eremiti d’Italia, opera pluripremiata da cui è stato tratto recentemente un libro (2021, edizioni TEA).

Lawrence Thomas Martinelli

Giornalista culturale, saggista e docente, da oltre 30 anni segue cinema, animazione e fumetti in ambito mediatico e accademico. Autore del volume Il documentario animato (Tunué, Roma 2012), ha diretto DOCartoon, festival internazionale del documentario animato e curato la sezione animazione di EuropaCinema. E’ dottore di ricerca in Storia delle Arti Visive e dello Spettacolo, titolo conseguito con la tesi Documentazione animata della realtà presso l’Università di Pisa.

Giuria competizione Pittura Animata 2022 / Premio Renato Guttuso

Marco Carapezza

Marco Carapezza, professore ordinario di Filosofia del linguaggio, Dipartimento di Scienze Umanistiche, Università di Palermo. Coordinatore dei corsi di laurea triennale in “Studi Filosofici e Storici magistrale in Scienze filosofiche storiche”, Direttore del Festival delle Filosofie, Palermo 20121. Suo interesse prevalente è la dimensione linguistica insita nella cognitività umana. Tale oggetto d’indagine è indagato attraverso strumenti d’indagine differenti che s’intersecano tra loro e si riflettono in differenti filoni di ricerca. Dall’analisi di filosofi, come Wittgenstein, che hanno indagato la peculiarità e la pervasività della linguisticità nelle pratiche umane, all’analisi di pratiche comunicative non direttamente linguistiche, come le pratiche artistiche. Tra le sue pubblicazioni: Guttuso scritti introdotti e annotati da Marco Carapezza, Bompiani, 2013; La lingua traveste il pensiero, Mimesis, 2013; Performance of understanding, Springer, 2020. Oltre all’organizzazione di diverse mostre, nel 2021 assieme a M.Di Natale e P. Inglese ha curato la musealizzazione della Vucciria di Guttuso allo Steri di Palermo.

Florence Miailhe

Laureata alla Scuola nazionale di arti decorative, con una specializzazione in incisione. Ha iniziato come disegnatrice e nel 1991 ha diretto il suo primo cortometraggio, Hammam. Da quel momento ha creato uno stile molto personale ai suoi film d’animazione: utilizzando tempere, pastelli o sabbia, realizza le scene direttamente sotto la camera, con un processo di copertura. Ha ricevuto il premio César per il miglior cortometraggio per Au premier dimanche d’août (2002), una menzione speciale a Cannes per Conte de Quartier (2006) e nel 2015 il premio Cristal d’honneur al Festival del Cinema d’Animazione di Annecy per il corpo complessivo della sua opera. Ha lavorato anche come insegnante in varie scuole d’animazione. Nel 2010 La traversée ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura al Festival Premiers Plans di Angers.

Thomas Corriveau

Thomas Corriveau ha realizzato i suoi primi film negli anni ’80 e ha proseguito la carriera di artista visivo lavorando principalmente nel campo del disegno, della pittura e dell’animazione. Le sue opere fanno parte di varie collezioni private e pubbliche e ha esposto regolarmente in Canada e all’estero. È professore alla School of Visual and Media Arts dell’Université du Québec, a Montréal. Dopo una pausa di vent’anni, è tornato all’animazione ed è ora pienamente attivo come regista indipendente.

Associazione culturale QB
sede legale/registrated office: Via Boccaccio 4, 90011 Bagheria (PA), Italy | CF/Tax Code: 90019470823
Tel: +39 3392364930  | Mail: associazione.qb @ gmail.com | Powered: EffeGrafica.it | 2017-2021